Fatturazione Elettronica P.A. e B2B

Introduzione

Le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione devono essere emesse esclusivamente in forma elettronica (riferimenti normativi: Art. 1- Legge n. 244/2007, D.M. n. 55/2013, ecc.). L’obbligo di fatturazione elettronica alla pubblica amministrazione decorre per le operazioni verso Ministeri, Agenzie fiscali, Enti nazionali di previdenza ed assistenza dal 6 giugno 2014, per tutte le altre pubbliche amministrazioni dal 31 marzo 2015. Il documento elettronico deve avere formato .xml, corrispondere ad uno specifico tracciato e deve essere trasmesso alla PA previa apposizione della firma digitale.

Dal 1° gennaio 2017 inoltre, per effetto del D.Lgs. 127/2015, è possibile inviare e ricevere fatture elettroniche tra privati attraverso Sistema di Interscambio, proprio come avviene per le Pubbliche Amministrazioni.
In entrambi i casi le fatture elettroniche vanno sottoposte a conservazione sostitutiva entro 3 mesi dalla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione dei redditi, per un periodo di almeno 10 anni.

La soluzione che guida l’azienda in tutto il processo di generazione, gestione e trasmissione della fattura garantendo semplicità e riduzione dei tempi. La presenza di automatismi assicura correttezza e velocità durante tutto il flusso. La soluzione predispone e invia le fatture elettroniche in formato XML, appone firma e riferimento temporale, trasmette il documento, riceve le notifiche dal Servizio di Interscambio (SDI) e predispone il documento per la conservazione legale sostitutiva.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni, inviaci una mail a info@insoftosra.it e sarai contattato da un nostro Responsabile Commerciale.